SAT Italia

Dopo Babele 2017. Dalla superficie delle norme morali alla profondità dell’apertura di cuore

14.12.2017

torreGiovedì 14 dicembre 2017 a Gorizia avrà luogo il secondo convegno DOPO BABELE, ideale continuazione del percorso iniziato a fine 2016 nella città friulana. Titolo dell’edizione di quest’anno: “Dalla superficie delle norme morali alla profondità dell’apertura di cuore”. Parteciperà Claudio Naranjo, che terrà la lectio magistralis “L’alleanza tra autoritarismo e morale“. Tra i relatori, rappresentanti di diverse religioni (induismo, islam, cristianesimo, ebraismo, buddismo). In calce trovate la locandina dell’evento, con il programma e i nomi dei relatori.

Riprendendo il comunicato di presentazione del convegno:

La seconda edizione del convegno “Dopo Babele” sposta la sua attenzione dal tema del conflitto e della sua trasformazione nell’incontro – trattato nell’edizione precedente – a quello di un’ulteriore processo di trasformazione, insito questo nella profondità dell’etica considerata come alternativa alle morali convenzionali, spesso caratterizzate da tratti autoritari. Come nell’edizione 2016, anche questo nuovo svolgimento del convegno si tiene a Gorizia, presso il Corso di Laurea in Scienze Internazionali e Diplomatiche, e vede la presenza del Prof. Claudio Naranjo, di origine cilena, uno dei grandi Maestri del nostro tempo, psicoterapeuta e studioso delle religioni, candidato al premio Nobel per la Pace, e di un’esponente per ciascuna delle grandi religioni. Saranno quindi presenti la Dott.ssa Svamini Hamsananda Ghiri Monaca induista Vicepresidente Unione Induista Italiana, il Prof. Gabriele Piana, ex monaco buddista Docente dell’Istituto Lama Tzong Khapa – Pomaia, il Prof. Rav Joseph Levi, rabbino capo di Firenze il Prof. Guidalberto Bormolini sacerdote e monaco cristiano docente di antropologia teologica a Firenze e docente al Master “Death studies & the end of life” presso l’Università di Padova, e l’Imam di Trieste Dott. Nader Akkad. L’incontro si svolgerà, dopo i saluti delle autorità, attraverso la Lectio Magistralis del Prof. Claudio Naranjo, e una tavola rotonda sul tema proposto con i rappresentanti delle grandi religioni coordinata dal Prof. Daniele Ungaro, Università di Teramo e Presidente dell’Associazione culturale Gemino di Gorizia. Dalla parola passeremo all’arte concludendo con due eventi artistico-musicali, che vedranno coinvolti Il Go-Trio (un trio di musicisti goriziani) e il gruppo de Gli Armonici, provenienti dalla Toscana. Nel primo caso si propone uno spazio dedicato alla musica classica di Bach con un brano attinente all’apertura del cuore, nel secondo si tratterà di un percorso dal titolo ARMONIE INTERIORI: canti e racconti dalle religioni del mondo ovvero narrazioni, musiche e canti dall’Induismo, Ebraismo, Cristianesimo e Islam. Come già l’anno scorso, l’evento si rivolge in maniera particolare ai giovani studenti universitari e non, per catalizzare l’attenzione sui temi del dialogo interculturale e interreligioso, che vede dall’anno scorso Gorizia una meta privilegiata – grazie alla sua storia e alla sua posizione geografica – per la messa in atto di prove concrete di intesa. Si apre anche a tutta la cittadinanza e a chi come nella prima edizione è arrivato a Gorizia da molteplici parti d’Italia.

La partecipazione al convegno è su prenotazione, e previo pagamento di una quota di iscrizione di 12 euro. Per ulteriori informazioni e iscrizioni vi rimandiamo al sito www.geminoformazione.com e ai contatti degli organizzatori: E-mail info@geminoformazione.com – telefono 0481/538495 .

 

 

Allegati